venerdì 5 luglio 2013

Marmellata di amarene


Ingredienti:
  • 1 kg di amarene (pesate già denocciolate)
  • 500 gr di zucchero
In campagna a casa della mia nonna c'è una bellissima pianta di amarene e tutti gli anni si prepara la marmellata, si mettono via sott'alcol (questo lo fa mia mamma perché a me non piace l'alcol) e lo sciroppo d'amarena da bere con l'acqua fresca, mmmmh troppo buono. Ma veniamo alla ricetta. Per prima cosa,  bisogna lavarle bene le amarene e denocciolarle, metterle in una pentola alta aggiungere lo zucchero, mescolare e metterle sul fuoco basso e lasciare cuocere per quattro ore, o finché non si raggiunge la densità che si preferisce. Ogni tanto con la schiumarola togliere la schiuma che si formerà in superficie e ricordarsi di mescolare di tanto in tanto. Spegnere il fuoco e conservarla immediatamente nei vasetti di vetro, chiudere e capovolgere in modo da creare il sottovuoto (dovreste sentire il rumore delle capsule). Questo è il metodo lungo poi vi metterò anche la ricetta veloce con il fruttapec, ma io la preferisco fatta alla vecchia maniera! Se volete preparare anche lo sciroppo di amarena con un mestolo prelevare il succo che si sarà formato all'inizio, lo conservate in una bottiglia in frigorifero e quando volete dissetarvi con qualcosa di gustoso e naturale basterà metterne un po' in un bicchiere e allungarlo con dell'acqua fresca! 



12 commenti:

  1. Che buona Lara!Questo procedimento va bene anche per le ciliegie comuni?Grazie per la tua risposta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki, con le ciliegie non l'ho mai fatta ho provato a guardare in giro e la fanno tutti così, quindi puoi andare tranquilla! Se la provi fammi sapere!! Ciao!

      Elimina
  2. sarei capace di mangiarla tutta !!
    Ciao, nuova amica: Ivana in cucina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se poi la provi sul pane appena cotto, mmmmh è la fine del mondo!! Grazie per essere passata!!

      Elimina
  3. Ciao cara, eccomi, grazie per essere passata :-))
    La tua confettura ha un aspetto divino...e se te lo dice una che non impazzisce per marmellate e confetture, credici!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' venuta buona buona, provala!! Ciaoo!

      Elimina
  4. Ciao Lara sarà sicuramente buonissima. Ma quanto tempo ci vuole a denocciolare un kilo di amarene? Io sono un poco pigra quando si tratta di frutta e verdure :_)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con un pò di musica, qualche bel film alla tele il tempo passa in fretta, a volte basta semplicemente tirare il picciolo e si denocciolano...ma nel tuo caso, con Marcolino mi sà che diventa più impegnativo :) Un bacione!

      Elimina
  5. Buona! Anche io preferisco farla alla vecchia maniera :)

    RispondiElimina
  6. Eh le marmellate quanto mi piacciono. Non le ho mai fatte, ma questa senza fruttapec fa proprio una cosa casalinga e genuina. Che colore stupendo che ha (e che pazienza a snocciolare!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza il fruttapec secondo me sono ancora più buone, ci si metto solo più tempo ma ne vale la pena! Ciao :)

      Elimina