mercoledì 9 ottobre 2013

Piada o piadina romagnola di Rimini


Ingredienti per 5 piade (diametro 30 cm):
  • 500 gr di farina 00
  • 80 gr di strutto
  • 200 - 250 ml di acqua
  • 15 gr di sale
Di ricette di piadine sul blog ce ne sono altre, tutte diverse, con il lievito, senza lievito, sottile, spessa, sì perché le piade non sono tutte uguali dipende dalla zona in cui ti trovi a mangiarla. Quelle di oggi sono sottili e sono quelle di Rimini assomigliano tantissimo a quelle di una nota marca, ma inutile dirvi che queste (le nostre) sono molto molto più buone. Ho preso questa ricetta sul bellissimo blog di Barbara "Spelucchino". In una ciotola, mettere la farina, il sale, lo strutto e un pò di acqua alla volta dipende quanta ve ne "chiede" la farina, io l'ho utilizzata tutta, impastare con le mani e rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata e continua a lavorare finchè non avrete ottenuto un impasto bello compatto e sodo. Formare 5 palline, avvolgerle nella pellicola trasparente e metterle a riposare per almeno due ore in frigo. Io dati i 12° esterni non le ho messe in frigo ma le ho lasciate direttamente sulla spianatoia sempre coperte con la pellicola (sono venute comunque perfette). Tirarle fuori dal frigo e lasciarle riposare per 30 minuti. Il riposo fuori o dentro dal frigo è importante perché altrimenti sarebbe difficoltosa la stesura della piada. Scaldare bene il testo e nel frattempo iniziare a stendere le piade con il mattarello devono essere belle grandi (diam. 30cm) e abbastanza sottili (3mm). Metterla sul testo, ruotala di continuo su se stessa con la mano senza voltarla, e scoppiare le bolle quando nascono con i rebbi della forchetta. Quando si saranno formate le bruciacchiature, voltarla e cuocerla dall'altro lato. Se non si servono subito tenerle al caldo in un burazzo (canovaccio, strofinaccio). Si possono servire con tutti i ripieni che vi passano per la testa dal dolce al salato, sono buonissime anche da smangiucchiare vuote. Io le ho fatte con pomodoro, provola e insalata, poi siccome avevo da provare i salumi Armini le ho farcite con la Porchetta del Boss e la provola e infine con il Salame al Tartufo Bianco d'Alba. La ditta Armini è un'azienda piemontese l'unica a produrre salame al tartufo bianco, devo essere sincera secondo me il gusto del tartufo è troppo presente, risulta un pò invadente e pesante, ma sono gusti, probabilmente io non sono abituata a questi sapori forti, invece la porchetta è arrivata in un'unica fetta non troppo spessa e ho fatto fatica a affettarla più sottile per assaporarla meglio. Comunque credo che i sapori classici siano sempre i migliori, ma ogni tanto è giusto provarne di diversi e ringrazio la ditta Armini per avermi dato l'opportunità di assaggiarne altri. Se volete provare i loro prodotti particolari o classici li potete trovare sul loro sito Armini e inserendo questo codice 69L6JF3G al momento dell'acquisto potrete avere uno sconto del 30%.




6 commenti:

  1. La ricetta è buona, i condimenti sfiziosi. Complimenti! Vai di piadina!

    RispondiElimina
  2. stasera ho voglia di piade e tra tutte quelle che ci sono sul web ho scelto la tua perche' gia' dalla foto mi ha tanto invogliata,e' vero che anche l'occhio vuole la sua parte,complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, gentilissima come sempre!! Fammi sapere se ti sono piaciute! :)

      Elimina
  3. sono state proprio una vera goduria, tutti mi hanno fatto i complimenti per l'impasto della piadina che si e' cotta benissimo ,quindi non mi resta che ringraziarti per avermi fatto scoprire questa meraviglia e rigirare i complimenti anche a te,grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contentissima che ti sia piaciuta!! :)

      Elimina