mercoledì 13 novembre 2013

Sformato di zucchine


Ingredienti (pirofila 30x20):
  • 4 zucchine di media grandezza
  • farina 00 quanto basta per infarinare
  • 200 gr di mortadella a fette (prosciutto cotto a fette)
  • 250 gr di scamorza (mozzarella fiordilatte)
  • 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato (pecorino romano)
  • 50 gr di pangrattato
  • sale
  • olio extravergine d'oliva
  • un pochino di latte
Parto con il dire che le foto forse non sono proprio invitanti, ma ho tagliato lo sformato appena uscito dal forno e quindi il formaggio non si era ancora rappreso e si è un pò spatasciato, ma se voi prima di tagliarlo lo lascerete raffreddare un pò vi verrà una bellissima fetta, comunque vi posso garantire che è buonissimo. Io ho apportato alcune modifiche alla ricetta originale perchè non avevo gli ingredienti in casa, ma il risultato direi che non cambia (fra parentesi negli ingredienti vi ho scritto quelli originali). La ricetta è di Claudio e Eva del blog "Fables de sucre".  Per prima cosa lavare e tagliare le zucchine molto sottili, io mi sono aiutata con la mandolina, infarinarle per bene. Se volete infarinarle velocemente fate come faccio sempre io per impanare il pesce, ovvero, mettete un pò di farina in un sacchetto grande da freezer, ci mettere le zucchine, chiudete e lo agitate per bene, ecco fatto! Tagliare delle fettine di scamorza e di mortadella (perchè ho usato quella a pallina) e ora assembliamo il nostro sformato. Oliare e salare il fondo della pirofila, poi fare uno strato di zucchine senza creare spazi tra una e l'altra, uno strato di scamorza e uno di mortadella, spolverare con il parmigiano, poi di nuovo le zucchine, oliare e salare, poi la scamorza, la motadella e un'altra spolverata di parmigiano, chiudiamo con un ultimo strato di zucchine, spolverare su tutta la superficie il parmigiano e il pangrattato, cospargere con un filo d'olio e nei quattro angoli della teglia versare un goccio di latte per far sì che in cottura non si secchino troppo. Infornare in forno già caldo per 40 minuti a 200°
, vi accorgerete che è cotto quando infilando un coltello sentirete che non farà fatica a scendere. Sfornare e lasciare raffreddare un pochino in modo da servirlo tiepido. E' buonissimo anche il giorno dopo.


6 commenti:

  1. Con la mortadella è da provare al più presto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io presto lo riproverò con il prosciutto cotto ;)

      Elimina
  2. Che bontà! La devo assolutamente provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo poi fammi sapere! E' buonissimo!!

      Elimina